Vernissage d’eccezione per la mostra di Franz Furrer

VIAREGGIO - Un tuffo nella Viareggio dal dopoguerra agli anni ’70, grazie alla bravura di Adolfo Lippi, il vernissage della mostra di Franz Furrer al Club nautico Viareggio-Versilia, si è trasformato in un viaggio nella storia, nel costume e nell’arte della città e dell’Italia dal boom ai giorni nostri. Ad introdurre l’incontro il giornalista Montaresi, a raccontare aneddoti e soprattutto ad omaggiare il Franz Furrer presidente del Club Nautico, l’attuale presidente Roberto Brunetti.

-

Grande soddisfazione da parte degli organizzatori e della famiglia rappresentata da Cristina Mori, nipote di Furrer e segretaria dell’associazione Sorriso Viareggino che ha organizzato la mostra all’interno del programma “Buon Compleanno Viareggio”. Splendido l’allestimento di Gianni Francesconi per una mostra che permette di scoprire e rivivere la pittura di Furrer ma anche di celebrare le tante iniziative di cui fu protagonista, una su tutte la Viareggio-Bastia. Le opere esposte riguardano il periodo dal 1945 al 1980. Linee essenziali che puntano ad una concretezza intima, ad un equilibrio privato, capace però di rendersi attraverso l’arte totalizzante. La mostra resterà aperta tutto il mese di luglio al Club Nautico.