I bambini di Chernobyl in vacanza in Versilia

PIETRASANTA - Una vacanza di salute e benessere, quindici giorni di giochi in spiaggia per respirare aria di mare e divertirsi. A Pietrasanta tornano, dopo anni, i bambini di Chernobyl, città dell'Ucraina teatro del più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare, avvenuto il 26 aprile del 1986.

-

27 piccoli tra 8 e 10 anni sono appena giunti a Marina per un soggiorno estivo di due settimane organizzato dall’amministrazione comunale, in collaborazione con l’associazione toscana “Il Cammino” e la presidente dell’AIEF Versilia, Antonella Carignani, che ha riaperto i canali di contatto con il paese dell’Est.

Il gruppo, ospite presso la Casa Vacanze gestita dalla Uildm Versilia, trascorrerà le giornate in spiaggia presso la colonia marina Nimbus, ma visiteranno anche il centro storico e l’Antro del Corchia.

Venerdì 8 settembre alle ore 21.00, nel teatro all’aperto della Rocca, è in programma uno spettacolo di beneficenza, dal titolo “La felicità è semplice”, a favore dei bambini di Chernobyl. Protagonisti dell’evento di solidarietà Lora Santini, Antonio Meccheri, Enrico Pucci, Luciana Luisi, Caterina Ferri e Angelo Polacci.