Maurizio Marchetti: “Salemi è stato cacciato da Forza Italia”

VIAREGGIO - Nel nostro Paese oltre ai furbetti del cartellino, abbondano i voltagabbana del Parlamento. Alcuni di essi hanno cambiato casacca anche 5, 6 volte nel corso della legislatura. D'altronde se un politico non si sente più a suo agio nella placenta “materna” niente vieta che cambi partito.

-

Basta pensare a come venne silurato a Viareggio il sindaco Lunardini e dopo di lui Betti per capire come funziona il mondo della politica. E anche in riva al mare della Versilia, dunque, i mal di pancia politici sono piuttosto frequenti. Dalla maggioranza in carica guidata da Del Ghingaro se ne sono andati Stefano Pasquinucci e Giuseppe De Stefano, passati nel gruppo misto. Ma anche in Forza Italia rappresentata inizialmente dai consiglieri Rodolfo Salemi e Alessandro Santini, qualcosa si è rotto e proprio in questi giorni il capogruppo Salemi ha annunciato di abbandonare il ruolo di capogruppo in consiglio comunale. Ma è stato cacciato dal coordinamento del suo partito, o ha sbattuto la porta e se ne è andato.