Alla frittata di spaghetti il 25° premio “A tavola sulla spiaggia”

-

La signora Iannaccone – napoletana di nascita ma lucchese d’adozione – ha convinto la selezionata giuria con questo primo piatto, a cui era abbinato un Arnaldo Caprai Cuvée Secréte del 2015. Daniela Sprea invece, con le pesche spaccatelle del morianese ripiene di amaretto e passate al forno, ha vinto il premio della stampa. Il dolce era abbinato ad una Grappa Nonino vendemmia riserva. Un venticinquesima edizione che ha visto come sempre un nutrito gruppo di concorrenti cimentarsi sia con ricette innovative che della tradizione.

di Redazione

Massima allerta per gli incendi di bosco, nel 2017 in Toscana sono triplicati

-

La proroga si è resa necessaria di fronte al perdurare di questa estate siccitosa, nella quale si mantiene molto elevato il rischio di innesco e propagazione di incendi. Allo stesso tempo le previsioni meteo a medio termine elaborate dal Consorzio LaMMA forniscono indicazioni su probabili prevalenti condizioni di alta pressione con tempo stabile e temperature generalmente al di sopra dei valori medi fino almeno al 4-5 settembre. La proroga del periodo a rischio si lega alla necessità di fronteggiare con gli strumenti della prevenzione un’estate che è stata caratterizzata da un gran numero di roghi. Nel mese di agosto si sono verificati in Toscana sin qui ben 209 incendi ed è andata a fuoco una superficie boscata pari a 430 ettari. Anche peggio è andata nel mese di luglio, le statistiche parlano chiaro: ci sono stati ben 216 incendi boschivi che hanno percorso circa 955 ettari di bosco. In pratica – spiega Coldiretti – nel 2017 gli incendi sono praticamente triplicati rispetto alla media dei 10 anni e ci vorranno almeno 15 anni per ricostruire i boschi e nelle foreste andate a fuoco saranno impedite anche tutte le attività umane tradizionali del bosco come la raccolta della legna, dei tartufi e dei piccoli frutti. Un appello al rispetto del divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali è arrivato dall’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi . “Un impegno e un’attenzione– ha sottolineato – che in un momento delicato come questo, causato dal protrarsi della siccità, devono coinvolgere sia i cittadini ma anche istituzioni e forze dell’ordine”. “Purtroppo – ha aggiunto Remaschi – circa il 50% degli incendi che la struttura regionale di protezione civile si trova ad affrontare ormai quotidianamente è causata da disattenzioni che determinano vere e proprie devastazioni del territorio e del patrimonio forestale toscano che meritano invece di essere preservati e tutelati”

di Redazione

Kunshan-Viareggio: si rinsalda il gemellaggio cinese

-

Il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha accolto la delegazione in municipio con una breve cerimonia durante la quale sono stati scambiati doni rappresentativi delle rispettive comunità. Per i cinesi un messaggio speciale è arrivato da Marcello Lippi, ct della Nazionale cinese.

di Redazione

Con il catamarano in mezzo ai bagnanti: viareggino multato

-

Il fatto è successo nel weekend a Lido di Camaiore, tra i bagni Brunella e Cavallone. Il natante a vela è stato sorpreso e filmato. I due occupanti identificati subito e multati “per le loro imprudenti evoluzioni a bordo”.

Stessa sanzione per un bagnino che sabato pomeriggio sulla spiaggia di Marina di Pietrasanta ha abbandonato incautamente e per diversi minuti la propria postazione per aiutare un cliente a mettere in acqua il proprio acquascooter, che si è poi allontanato con il motore acceso tra i bagnanti.

Sempre sabato pomeriggio e sempre a Lido di Camaiore, presso la piscina all’interno di uno stabilimento, è stata riscontrata l’assenza del bagnino di salvataggio, con una ventina di clienti in acqua al momento del controllo: anche in questo caso è stato elevato un verbale da 1032 euro al titolare dello stabilimento.

Nella giornata di domenica, infine, è stato sanzionato (sempre da 1032 euro l’importo) uno stabilimento di Lido di Camaiore per gravi carenze nelle dotazioni di salvataggio (mancanza del binocolo presso la postazione di salvataggio e di altre attrezzature di primo soccorso, indispensabili in caso di emergenze): lo stabilimento balneare ha già provveduto a sanare le mancanze riscontrate.

di Redazione

Nuove caldaie in arrivo nelle scuole di Pietrasanta

-

Un centinaio complessivamente le azioni programmate – ed in parte già eseguite come il livellamento del giardino, la fornitura di mobiletti nuovi e sedie, l’eliminazione di infiltrazioni, la riparazione di citofoni, cambi di serrature fino ai lavori di impiantistica – alle primarie, medie, scuole dell’infanzia e ai nidi comunali. Saranno sostituite con impianti di riscaldamento di nuova generazioni le vecchie “caldaie” che avevano provocato enormi disagi lo scorso inverno costringendo alla chiusura, anche per molti giorni, la scuola media Barsanti, la Marsili all’Africa e la primaria Pascoli, rispedendo gli studenti a casa.

Alle scuole dell’infanzia Lorenzini in centro a fianco della sostituzione delle caldaie (intervento da 150mila euro totali), l’amministrazione comunale ha deciso di mettere mano anche al vecchio impianto idraulico dove erano state rilevate, in occasione delle analisi effettuate lo scorso anno, delle tracce di ferro (innocue per la salute) dovuti alla presenza di tubazioni datate.

 

di Redazione

Scuola: arrivano i soldi per rifare il Collegio Colombo

-

E’ arrivata in queste ore la conferma al presidente della Provincia Luca Menesini che il Governo ha approvato il decreto ministeriale che stanzia ulteriori risorse per il settore dell’edilizia scolastica, per la messa in sicurezza, l’adeguamento e il recupero degli istituti di competenza provinciale.

L’istituto Marconi, per il quale la Provincia ha pronto da tempo un progetto da poco più di un milione di euro, è inserito in una graduatoria di un bando regionale tra quelli previsti nel Piano del fabbisogno nazionale dell’edilizia scolastica 2015-2017. Con il decreto ministeriale, quindi, il progetto del “nuovo Marconi” sarà cofinanziato con risorse statali per 700mila euro. Altri 300mila euro dovranno però essere reperiti dalla Provincia da altre fonti per completare il restauro.

Interventi ormai non più rimandabili per la sicurezza delle centinaia di studenti che si preparano a diventare chef o camerieri. Nei mesi scorsi si era acceso uno scontro politico  sulla situazione del Colombo, dopo le denunce dei consiglieri provinciali del centro destra, che in un sopralluogo avevano fotografato transenne per evitare crolli, ferri a vista e intonaci interni sbriciolati. Oggi, a meno di venti giorni dal ritorno sui banchi, la buona notizia.

 

di Redazione

Fiera e focata: al Forte va in scena Sant’Ermete

-

Come vuole il rito, domenica sera di fronte al Fortino è stato acceso il grande falò che segna le celebrazioni cittadine. Preceduto dalla benedizione della città sul sagrato della Chiesa parrocchiale e dalla processione di fedeli in corteo fino al centro, la focata anche quest’anno ha attirato intorno a sè tanti turisti e fortemarmini, alcuni sorpresi per le modeste dimensioni del fuoco, ridotto di anno in anno anche per motivi di sicurezza.

Spente le fiamme, l’appuntamento per il 28 agosto, giorno di Sant’Ermete, è stato come sempre sulle strade del centro, dove in migliaia si sono riversati per scuriosare tra le 382 bancarelle, tra i prodotti tipici toscani, l’oggettistica più disparata e gli articoli etnici.

Tre giorni di festa, dal corteo storico di apertura di sabato sera ai fuochi d’artificio di chiusura, che hanno blindato il centro del Forte, con nuove e più severe misure di sicurezza con le barriere anti-attentato. E con una viabilità rivoluzionata, varchi elettronici sospesi e parcheggi eccezionalmente gratuiti per agevolare la sosta. La proverbiale quiete fortemarmina tornerà solo martedì, quando, finita la festa, inizierà il lento arriverderci all’estate.

di Immagini: Paolo Barberi

Completate le fognature al Varignano

-

A settembre saranno realizzati i collegamenti alla rete acquedotto esistente e lo spostamento delle utenze sulla nuova tubazione.
Il costo totale degli interventi per fognature ed acquedotto è stato di circa 600mila euro.

di Redazione

Spray al peperoncino alla Capannina: ora si cercano i responsabili

-

Il personale del Commissariato di polizia di Forte dei Marmi procede nelle indagini e invita chiunque avesse informazioni utili o video girati col cellulare a recarsi in Commissariato per contribuire ad individuare il colpevole o i colpevoli. Verra’ ascoltato anche il patron della Capannina Gherardo Guidi che ha dichiarato all’Ansa di aver visto un uomo allontanarsi dalla zona dov’è stata trovata una bomboletta di spray all’interno del locale stesso.

di Redazione