Ancora cattivi odori e camion sospetti maleodoranti

VIAREGGIO - Non si arresta il fenomeno dei cattivi odori che da anni attanaglia Viareggio rendendo a tratti l'aria irrespirabile nei quartieri periferici e, spesso, anche in centro. I cittadini continuano a segnalare - anche con il calo delle temperature - ondate di tanfo in alcuni momenti della giornata.

-

I sospetti di alcuni residenti della zona di Bicchio si sono riversati sui camion che spesso sostano di sera alla rotatoria “dei venti” nell’area industriale di Cotone. Automezzi parcheggiati che emanano un fortissimo e acre odore, assimilabile del tutto all’odore “incriminato”. Vale la pena ricordare che da alcune settimane ai camion carichi di rifiuti provenienti da fuori provincia è stata vietata la sosta fuori dall’impianto di Pioppogatto, fonte accertata da Arpat dei cattivi odori proprio a causa della presenza dei camion in sosta carichi di spazzatura.

Intanto i cittadini riuniti nel comitato “Viareggio aria pulita e dintorni” sono stati ricevuti da Alessandro Del Dotto, sindaco di Camaiore. Il tanfo in estate è arrivato fino a Lido.

Del Dotto ha proposto la creazione di un tavolo tecnico permanente sulla qualità dell’aria che, composto da tutti gli Assessori all’Ambiente, possa operare con un metodo concertato in modo da far incontrare gli enti competenti in materia. “Come accade per la balneazione, si tratterebbe di una sede istituzionale in cui coinvolgere anche la Regione Toscana, monitorando i fenomeni in questione anche in contatto continui con i comitati del territorio ed elaborando strategie concrete e azioni positive che possano contribuire al contrasto di questi fenomeni.”