Il ricordo in Versilia dell’11 settembre e delle sue vittime

PIETRASANTA - Sedici anni anni dopo la strage delle Twin Towers la Versilia ha reso omaggio alle vittime. Con un semplice ma toccante cerimonia a Marina di Pietrasanta in piazza America, le istituzioni locali hanno ricordato i 2.974 morti innocenti del vile attacco terroristico a New York alle Torri Gemelle.

-

“L’11 settembre è un simbolo, ci ricorda la guerra di civiltà che, 16 anni dopo, stiamo ancora combattendo”.  E’ quanto ha detto il vicesindaco Daniele Mazzoni nel suo intervento di fronte al monumento Twin Towers della scultrice Beatrice Fineschi. Alla commemorazione a cui hanno preso parte anche l’assessore Lora Santini, la presidente del Comitato Gemellaggi, Daniela Zalcetti, i rappresentanti delle forze dell’ordine e le associazioni combattentistiche e d’arma.

“Il popolo americano è nostro amico e quella contro il terrorismo islamico – ha detto Mazzoni – è diventata anche una guerra dell’Europa. E’ indispensabile che ci riappropriamo della nostra identità nazionale, di quei valori che stanno alla base della cultura occidentale. La cultura è l’unica vera arma contro la paura”.

Nel corso delle celebrazioni il parroco di Marina di Pietrasanta, Don Alessandro Pierotti, ha impartito la benedizione.

Presente anche Lorenzo Gabrielli, capogruppo di maggioranza all’interno del Consiglio comunale di Seravezza: “L’amministrazione Tarabella è attenta al tema della memoria. Ricordare è importante, l’11 settembre è la data che divide il presente, l’attacco alle Torri Gemelle ha cambiato il mondo, non dobbiamo permettere che cambi il nostro modo di vivere”.